Home

ITGEST s.r.l.

ia Pio XII, 2 - 73033 - Corsano (Le)

tel +39 0833 935053 - +39 346 0961638

+39 346 0961638+39 328 4426418 +39 0833 935053          DALLE 9,30 ALLE 13,30 - DALLE 17,00 ALLE 19,00          DAL LUNEDì AL VENERDì  

Acquarica del Capo: alla scoperta del comune salentino

Il Castello di Acquarica del Capo

Distante una decina di chilometri dalla costa, l'antico borgo salentino si caratterizza per la sua secolare storia. La stessa denominazione identifica questo territorio ricco di sorgenti d'acqua e abitato fin dall'epoca preistorica.

Il paese di Acquarica del Capo si trova tra Santa Maria di Leuca e Gallipoli, sorgendo al centro di un ampio e vasta vallata. Un luogo che merita di essere scoperto, data la sua vicinanza a importanti centri turistici molto rinomati per i propri splendidi litorali, come Fontanelle, Torre Mozza e Lido Marini.

Luoghi d'interesse da visitare ad Acquarica

Imponente e riconoscibile per la torre di forma circolare è il Castello di Acquarica, che sorge nel centro storico del paese. L'edificio venne edificato dai Normanni, l'aspetto attuale risale al XIV secolo, grazie a Giovani Antonio Orsini che ne modificò diversi elementi strutturali all'esterno e all'interno.

Un altro complesso di rilievo è la Masseria di Celsorizzo, distante un chilometro dal borgo, rappresenta un documento storico di grande interesse. Una parte dell'impianto originale è del XVI secolo e la Torre Colombaia riporta l'iscrizione di Fabrizio Guarino, al tempo feudatario di queste zone. Nella masseria è compresa anche la Chiesa di San Nicola del XIII secolo, dove è possibile ammirare ancora i pregiati affreschi superstiti, che decorano le pareti.

Tra gli edifici sacri merita di essere citata la Chiesa della Madonna dei Panetti o dei Panelli. La denominazione deriva dal grano che veniva coltivato nelle aree circostanti, che un tempo serviva per essere donato ai poveri. Gli affreschi bizantini che adornavano le mura sono andati quasi del tutto perduti, la struttura è datata all'XI secolo e si caratterizza per la figura con iscrizione che ritrae San Giovanni Battista con un cartiglio in mano.

Storia e territorio

Le prime testimonianze ritrovate risalgono all'età del Bronzo, alcuni dei rinvenimenti più importanti sono stati ritrovati all'interno del Santuario della Madonna della Grotta. Nel IX secolo i Saraceni distrussero il piccolo centro di Pompignano, gli abitanti superstiti diedero vita a un nuovo insediamento che chiamarono per l'appunto Acquarica.

La denominazione nel corso dei secoli è mutata diverse volte, infatti prima di assumere il nome attuale il paese si chiamava Acquarica de Lama, successivamente nel XVII secolo per un breve periodo diventò Centellas e poi divenne Acquarica del Capo, per differenziarsi da un'omonima località sempre in provincia di Lecce.

Un territorio immerso tra oliveti secolari e macchia mediterranea, che si contraddistingue per i colori e gli odori tipici di questa suggestiva regione.

News

Le discoteche del Salento
Negli ultimi anni il Salento è diventato meta ambita di giovani e giovanissimi, grazie anche alla sua movida, sempre più coinvolgente, legata ai...
Residence a Castellaneta
Per chi desidera trascorrere le proprie vacanze a Castellaneta, nel Salento, il residence può risultare la formula abitativa più giusta. Scegliere...
Il Castello di Cannole
Il Salento e i suoi spettacolari paesaggi attirano, in qualsiasi periodo dell'anno, tantissimi turisti che scelgono i piccoli borghi pugliesi per...