Home

ITGEST s.r.l.

ia Pio XII, 2 - 73033 - Corsano (Le)

tel +39 0833 935053 - +39 346 0961638

+39 328 4426418 +39 0833 531081          DALLE 9,30 ALLE 13,30 - DALLE 17,00 ALLE 19,00          DAL LUNEDì AL VENERDì  

Case vacanze Salento

Il tacco d’Italia con le sue infinite seduzioni e occasioni di bellezza è una meta ambita ormai per milioni di turisti italiani e stranieri questo porta inevitabilmente, un fiorire esponenziale, soprattutto sul web, di annunci case vacanze Salento. La cronaca riporta con regolarità sempre più allarmante notizie di truffe e raggiri di cui fanno le spese malcapitati turisti che vedono trasformarsi la loro vacanza nell’amara esperienza dell’annuncio tranello. I mesi in prossimità delle vacanze come agosto per l’estate o dicembre per quelle invernali registrano invariabilmente un impennata di possibili truffe e insidie in corrispondenza crescita della domanda case vacanze Salento. Riuscire ad uscire incolumi dalle mille insidie che si celano in questo ambito non sempre è un’impresa semplice ecco perché con il presente articolo intende suggerire una serie di piccoli accorgimenti che possono aiutare a ridurre sensibilmente i pericoli consentendo di affrontare con più serenità il compito di programmare la vacanza. La casistica di denunce registrate in questi anni relativa alle truffe in cui più comunemente ci si può imbattere nella ricerca di case vacanze Salento consente di ricondurre tali truffe a due tipologie fondamentali: la prima è quella degli alloggi non conformi alla descrizione presentata nell’annuncio, la seconda è quella dell’annuncio relativo ad un alloggio inesistente. Nel primo caso, navigando nel web il malcapitato turista ha modo di leggere un annuncio, vedere delle foto, che lo inducono a versare una caparra, per poi ritrovarsi con un casa vacanza completamente differente e regolarmente meno allettante rispetto a quella presentata nell’inserzione su cui è stato stipulato l’accordo. Per difendersi da questo tipo di insidia, è sempre opportuno conservare una traccia scritta di tutti gli scambi con il proprietario non fidandosi del solo mezzo telefonico. È consigliabile, inoltre, stampare la conferma della prenotazione con la scheda dell’annuncio per avere un riscontro oggettivo con cui rivalersi nei confronti del proprietario in malafede. È buona regola chiedere informazioni quanto più specifiche possibile sull’abitazione che andremo ad affittare sulle sue dotazioni e una ulteriore documentazione fotografica degli ambienti. Altro facile riscontro che si può effettuare, una volta ottenuta l’esatta ubicazione dell’alloggio, è andare su Google Maps e verificare la reale distanza dal mare e vicinanza a servizi e esercizi commerciali. Come accennato, la ricerca di annunci di affitti vacanza in Salento può nascondere anche una ulteriore e peggiore insidia: quella degli appartamenti fantasma. In questo ultimo caso, entriamo nell’ambito della truffa vera e propria in cui, purtroppo, non è difficile incappare. Molto spesso il sedicente proprietario, una volta intascata la caparra, si dilegua risultando irreperibile. Nel momento in cui si inizia una trattativa per un affitto, diventa di estrema importanza sapere con chi si ha a che fare. Se il nostro interlocutore, cioè, è un privato o un’agenzia. Nel caso di un privato è diritto del locatario pretendere tutti i dati dettagliati del locatore, una copia della ricevuta di pagamento della caparra e del contratto di locazione turistica Nel caso si tratti di un’agenzia, la verifica risulta anche più semplice e immediata attraverso un banale ricerca presso la Camera di Commercio. Nel caso di un privato è diritto del locatario pretendere tutti i dati dettagliati del locatore, una copia della ricevuta di pagamento della caparra e del contratto di locazione turistica. Quanto illustrato fino a questo punto, mette in evidenza un aspetto fondamentale che occorre tenere ben presente nella valutazione di annunci e nella trattiva di case vacanze Salento ovvero che quello che ci può mettere al riparo da spiacevoli sorprese è la qualità, la quantità e verificabilità delle informazioni che il locatario ci mette a disposizione. Quanto più queste saranno esaustive e dettagliate tanto minore sarà il rischio di trasformare la vacanza in un triste ricordo.